Vai al contenuto della pagina

torna su




Homepage / L'Adozione Nazionale / Informazioni

Informazioni sull'Adozione Nazionale

L'adozione nazionale è l'adozione di un minore il cui stato di adottabilità sia stato dichiarato dalle competenti Autorità italiane, i Tribunali per i Minorenni.

L'istituto dell'adozione ha come obiettivo principale quello di garantire ad un minore italiano dichiarato adottabile, un nucleo familiare che sia capace di provvedere alla sua crescita ed alla sua educazione. Quindi l'ordinamento italiano riconosce, protegge e garantisce il diritto dei minori, non il legittimo desiderio dei coniugi di adottare un bambino; da questa impostazione discendono i criteri ed i controlli previsti lungo il procedimento adottivo.


I coniugi possono proporsi contemporaneamente per le adozioni nazionali, per le quali presentano una domanda di adozione, e per quelle internazionali, presentando contestualmente o in momenti differenti una dichiarazione di disponibilità all'adozione internazionale. E’ però auspicabile, al fine di una decisione consapevole circa le sostanziali differenze tra adozione nazionale e internazionale, che siano informati e seguano un percorso di orientamento prima di presentare una o entrambe le disponibilità.

Inoltre, è possibile, per la sola adozione nazionale, presentare più domande, anche successive, a più tribunali per i minorenni, purché in ogni caso se ne dia comunicazione a tutti i tribunali precedentemente aditi. Va tenuto però presente che la nascente relazione adottiva, in caso di abbinamento, presuppone un periodo più o meno lungo, a seconda delle esigenze del minore, di frequentazione tra coppia o famiglia e minore stesso per cui è necessaria una disponibilità, talvolta anche temporalmente prolungata, per l’avvio della relazione stessa.

La domanda di adozione nazionale decade dopo tre anni dalla data di presentazione al Tribunale per i Minorenni e può essere rinnovata.
 

torna su